img 8730Dal 1991 il Consiglio d’Europa, appoggiato dalla Commissione europea, promuove le Giornate europee del patrimonio culturale, durante le quali in diversi fine settimana di settembre e ottobre vengono tenuti aperti monumenti e siti storici, artistici e naturalistici per le visite dei cittadini.

È in quest’ambito che la scuola elementare Vincenzo e Diego de Castro e la Comunità degli italiani di Pirano hanno organizzato il sabato lavorativo del 27 settembre, dedicando la giornata intitolata “Ti mando una cartolina da... Pirano” a valorizzare la tradizione culturale del territorio. Alunni e insegnanti erano suddivisi in vari gruppi, ovvero percorsi a tema, ed hanno svolto diversi laboratori interdisciplinari.

Così quel giorno in Piazza Primo maggio/Piazza Portadomo si poteva assistere alla Famea dei salinai che insegnava a un gruppetto di alunni, riconoscibili dalla maglietta rossa dell’evento recante il motto “Ti mando una cartolina da... Pirano”, i giochi di una volta; o incontrare un altro gruppetto intento a scrutare tra i sassi della riva mentre svolgeva il percorso scientifico; o ancora imbattersi in alcuni alunni col nasino all’insù mentre guidati dall’insegnante scorgevano i numeri romani e le meridiane sui muri della cittadina, o altri che studiavano le porte di Pirano. Altri alunni erano portati a svolgere il percorso musicale nelle sale di Casa Tartini dove, acompagnati dalla musica in sottofondo, hanno costruito ognuno il proprio violino di cartone e incontrato la mamma e una conoscente di Tartini con i loro bei vestiti d’epoca; quelli del percorso storico-archeologico avevano il loro bel daffare nel censire piazze e stemmi, che dovevano poi disegnare e notare i cambiamenti che la città ha subito paragonandola agli scatti catturati su fotografie antiche. Gli alunni del percorso linguistico, nella piazzetta della chiesa di San Francesco, hanno partecipato a una tombola in dialetto e hanno ascoltato e riprodotto cartoline sulle leggende piranesi, risolvendo anche un cruciverbone inerente la loro bella cittadina. Tutti potevano soffermarsi a produrre cartoline con scorci di Pirano, ai più piccoli alunni si sono aggiunti con entusiasmo i genitori e per tutti è stato un bel modo di valorizzare il patrimonio culturale della città e passare la giornata insieme.

Guarda le foto