I VESTITI DE UNA VOLTA – GRUPPO ETNOGRAFICO

Questo mese, noi del gruppo etnografico, abbiamo potuto ammirare tre bellissime collezioni di abiti, accessori e cose di casa che si usavano una volta.DSCF1510m

Nel passato non si compravano tante cose nei negozi ma si faceva tutto in casa. Giorgina della “Famea dei salinari” ci ha mostrato come si vestivano una volta le signore per le feste o per andare alla messa. Avevano anche una veletta nera sulla testa. Poi ci ha fatto ammirare tanti lavori a mano fatti da lei: presine - ciapini, centrini, tendine, “tovaie”, merli, colletti, asciugamani ricamati e rifiniti all’ uncinetto, lenzuola, copertine, borse e borsette… Ci ha anche mostrato come si fa all’ uncinetto una “roda” cioè lo scialle che portavano le donne sulle spalle.

Ondina Lusa ci ha portato una valigia piena di cose che faceva la sua mamma: centrini con preziosi ricami a giorno, tovaglie, tovaglioli e tovagliette, vestitini, camicette, gonnelline e scialli. Tutti i ricami ed i pizzi erano fatti con l’ uncinetto. Nessuno saprebbe farne di così belli.

DSCF1514mLa maestra Manuela ci ha portato una collezione preziosissima di camicie, sottogonne, sottovesti, camicie da giorno e camicie da notte, mutandoni, guanti, un vestito e un soprabito antichi. Pizzi trasparenti e bellissimi. Siccome era il giorno della Befana la “Fameia” ci ha portato due misteriose befane e alla fine abbiamo ballato e giocato.

Il giorno dopo abbiamo fatto invece un laboratorio artistico in cui abbiamo cercato di disegnare i pizzi che abbiamo visto e toccato. Prepareremo una mostra così tutti potranno ammirarli.

 

EVENTO ORGANIZZATO IN OCCASIONE DELLE FESTE NATALIZIE PRESSO L'OSPEDALE DI ISOLA

Nell'ambito del progetto SKK (Aumento del capitale sociale), lunedì 23 dicembre, alcune alunne della IX classe hanno partecipato all'azione di volontariato svolta presso l'ospedale generale di Isola. Con la collaborazione degli studenti del ginnasio Antonio Sema e quelli della GEPŠ hanno avuto il compito di portare un pizzico di atmosfera festiva tra i muri dell'ospedale. Le nostre alunne hanno avuto il compito di rallegrare gli spazi del reparto pediatrico. Il risultato? Tanti sorrisi sulle faccine dei piccoli pazienti e complimenti da parte delle infermiere. È stata un' opportunità per svolgere un'opera di volontariato durante la quale hanno reso felice il personale, i visitatori e soprattutto i pazienti costretti a trascorrere le feste nei letti dell'ospedale, ponendo un particolare accento sull'importanza della solidarietà.

Giornata Pronto soccorso

p1060641-001Giovedì 28 novembre è stata organizzata, per gli alunni della IX classe, una giornata scientifica dedicata al Pronto soccorso. La giornata, che fa parte del programma di collaborazione con il Poliambulatorio di Lucia, è stata guidata dall’infermiera Tadeja Bizjak.

Dopo una prima parte teorica introduttiva, gli alunni hanno avuto in seguito la possibilità di cimentarsi nelle varie tecniche di fasciatura e immobilizzazione degli arti.

Guarda le foto

Giochi di calcetto maschile

Il giorno mercoledì 6 novembre si sono svolti a Parenzo i "giochi di calcetto maschile" per tutte le scuole italiane dell'Istria, patrocinati dall'Unione Italiana. Anche quest'anno la nostra scuola ha partecipato ed è stata inserita nel girone con Isola e Buie.

Ottima la prima partita disputata dai nostri ragazzi che hanno vinto facilmente con Isola, mentre nella seconda partita i ragazzi buiesi sono riusciti ad aggiudicarsi l'incontro, non permettendoci di passare il turno. Da lodare la dedizione, lo spirito sportivo e comportamentale che i nostri ragazzi hanno manifestato durante entrambe le partite.

Ecco l'elenco dei giocatori della nostra squadra:

  • Luca Babnik
  • Matteo Duniš
  • Patrik Horvat
  • Nicolò Kravanja
  • Erik Putar
  • Mateo Merino Marsič
  • Daniel Veznaver
  • Alan Žikovič Šalkovič

Quando la TV.......entra in classe......

DSC 0699Questa mattina, presso la sede di Sicciole, le lezioni hanno subito un piccolo cambiamento.... Gioco di ruoli?...... I bambini della IV classe felici ed entusiasti per l'arrivo di TV Capodistria si sono immedesimati, senza batter ciglio, nel ruolo di piccoli giornalisti....In men che non si dica hanno inscenato tra di loro una vera e propria intervista. Idea che la giornalista Emanuela Gherardi ha colto al volo, offrendo così ai ragazzi la possibilità di esibirsi, di esprimere le proprie opinioni e i propri pensieri e, immancabilmente, anche di divertirsi. I ragazzi di V invece hanno accolto l'emittente televisiva eseguendo con i flauti un brano musicale. Infine, con i bimbi della scuola dell'infanzia La Coccinella, hanno cantato, tutti insieme, il Girotondo della trottola. Anche i ragazzi del secondo e del terzo triennio hanno avuto modo di esprimere le loro riflessioni e il loro entusiasmo dettato dal tanto atteso trasferimento nella rinnovata sede di Sicciole.DSC 0701

DSC 0700

PREMIAZIONE DELLE GARE DI ITALIANO E QUIZ "LA MAGIA DELLE PAROLE"

dsc 0056Dieci alunni della nostra scuola hanno partecipato al tradizionale quiz letterario "La magia delle parole", promosso dall'Unione Italiana, che si è tenuto a Buie il giorno 13 novembre. Prima di iniziare a sfidarsi c'è stata la premiazione della Gare di lingua italiana, in cui due nostri alunni hanno raggiunto degli ottimi risultati: Karin Amina Sahir della IX classe – 2° posto, Erik Putar dell'VIII classe – menzione onorevole.

Alla fine della cerimonia di premiazione è iniziata la gara vera e propria. Quest'anno le scuole si sfidavano con il libro di Paola Zannoner, "La linea del traguardo", che tutti dovevano leggere e cercare di ricordare quanti più particolari possibili. Durante la sfida la tensione era altissima e l'ansia e l'emozione hanno contribuito a far dimenticare o sbagliare le risposte. I nostri alunni comunque hanno totalizzato un punteggio medio, migliorando in tal modo il risultato dell'anno scorso.

Bravi ragazzi!

Guarda le foto

GIORNATA TECNICO - SPORTIVA

Venerdì, 27 settembre la scuola ha organizzato una giornata tecnico – sportiva sul tema della Parenzana e della miniera di Sicciole. Gli alunni dalla sesta alla nona classe si sono radunati a Lucia, presso il campeggio . Alcuni alunni sono andati in bici, percorrendo la Parenzana fino ad Isola e poi sono arrivati fino alla miniera di Sicciole. Gli altri sono andati alla miniera di Sicciole a piedi.Io facevo parte del secondo gruppo. Quando siamo arrivati sullo spiazzo della miniera, abbiamo fatto merenda. Poi abbiamo cominciato a disegnare,guidati e incorsaggiati dall'insegnante Nada. I ciclisti si sono aggiunti più tardi. Io, purtroppo, sono andata via prima però la giornata è stata molto interessante e bella.

Tiara Stergulc, classe VII


 

…. La giornata mi è piaciuta perché ci siamo divertiti e abbiamo scherzato tutti insieme, anche con gli insegnanti. Anche se non era la prima volta che facevamo quel percorso, mi è piaciuto tanto. Inoltre mi è piaciuto tanto disegnare la miniera con la tecnica del carboncino.

Taika Lulić, classe VII

INCONTRO CON L’AUTORE

Mercoledì, 9 ottobre 2013, gli alunni dell’ottava e nona classe hanno avuto il piacere di incontrare Elena Bulfon Bernetič, autrice del libro”Voglia di vivere”e la pittrice e illustratrice dello stesso Fulvia Zudič. Dopo una breve introduzione in cui l’autrice si è presentata, è seguita la lettura del racconto “L’Altra Mano”.Gli alunni hanno seguito con molto interesse e poi si sono divisi in due gruppi. Uno si è dedicato alla scrittura e precisamente alla continuazione del racconto presentato con l’aiuto e l’incoraggiamento dell’autrice. Il secondo gruppo invece ha conosciuto meglio l’arte di illustrare un libro, un racconto assieme all’illustratrice Fulvia Zudič.

L’ora con le autrici è passata molto in fretta ed ha coinvolto tutti gli alunni che sono rimasti molto impressionati dal racconto loro letto.

L’insegnante
Marina Dessardo

GARA DI LINGUA ITALIANA

Mercoledì, 2 ottobre 2013 si è svolta a Pola, presso la SMSI “Dante Alighieri”, la XLII edizione della GARA DI LINGUA ITALIANA PER GLI ALUNNI DELLE SCUOLE ELEMENTARI DELLA CNI. A rappresentare la nostra scuola sono stati gli alunni Erik Putar dell’ottava classe della sezione periferica di Sicciole , Karin Amina Sahir e Sandro Romanello della nona classe di Pirano. Ai concorrenti sono stati proposti tre titoli : uno riguardava il racconto horror, un altro il bullismo e il terzo il problema dell’alcol tra i giovani.

Guarda le foto