FESTIVAL DELLA CANZONE EUROPEA DEI BAMBINI 2014 “UN TESTO PER NOI”

A Locca di Concei, nel Comune di Ledro, il 4,5 e 6 aprile si è tenuto il Festival della canzone europea dei bambini. All’incontro hanno partecipato anche gli alunni della IV,V e VI classe della scuola Vincenzo e Diego de Castro di Pirano, vincitori assieme ad altre 7 scuole , del concorso internazionale che invita le classi delle scuole primarie ad inventare il testo di un brano musicale che, se selezionato, viene poi musicato diventando una canzone.

phoca thumb l dscn1235I nostri bambini, coadiuvati dall’insegnante Silvio Quarantotto, hanno scritto il testo della canzone LA BATTAGLIA FRA I GRASSI E LA VERDURA, musicato in seguito dal noto cantautore e musicista Franco Fasano e interpretato dal coro delle PICCOLE COLONNE, diretto dall’insegnante Adalberta Brunelli.

Partecipando al Festival i nostri bravissimi bambini hanno avuto l’opportunità di presentarsi al pubblico ballando sulle note della loro canzone coreografata dal maestro di ballo Siniša Bukinac.

E’ stata questa un’occasione per trascorrere quattro indimenticabili giorni in allegra compagnia in un bellissimo ambiente montano. Gli alunni hanno passeggiato lungo le rive del Lago di Garda e del Lago di Ledro, hanno visitato il Museo delle palafitte e si sono divertiti a stare in compagnia.

A tifare per loro anche i nostri MAXI CANTANTI Lana, Matej, Laureen ed Aurora. Ci hanno fatto compagnia anche alcuni genitori che ringraziamo per il sostegno e la partecipazione.

Guarda le foto

 

SCUOLA IN NATURA IV E V CLASSE - FEBBRAIO 2014

I ricordi più belli di Vojsko...

dscn0773„...abbiamo sciato, cucinato i „žlikrofi“, giocato, fatto festa e soprattutto abbiamo imparato molte cose. Ci siamo divertiti veramente molto. Abbiamo avuto anche l'occasione di vedere animali, particolari, che non si vedono tutti i giorni, come l'iguana Gringo. A me è piaciuto il serpente Boris. L'ultima sera abbiamo organizzato un ballo. Prima del ballo, con le mie compagne di stanza, abbiamo presentato una scenetta divertente. L'ultimo giorno l'insegnante Greta ci ha consegnato i diplomi...“

Lana

„...è stata un'esperienza indimenticabile ed emozionante. Ho imparato a sciare e andare sulla sciovia. Sono caduto dalla sciovia solamente 8volte, ho investito l'insegnante un paio di volte e sulla pista da sci sono caduto circa 5 volte. Mi piacevano anche i pasti della mensa, ad esempio i „žlikrofi“, la pasta,... L'ultima serata era bellissima perché dovevamo presentare una scenetta. La scuola in natura a Vojsko è stata fantastica e non vedo l'ora di rifarla l'anno prossimo.“

Matej

dscn0633...alle 7.00 ci svegliavamo, alle 7.30 dovevamo fare ginnastica, alle 8.00 facevamo colazione. Finita la colazione andavamo a vestirci, dopo di che prendavamo gli sci e andavamo sulle piste. Alle 13.00 pranzavamo e dopo pranzo facevamo varie attività: cucinavamo i „žlikrofi“, osservavamo strani animali, come un'iguana e un serpente di color arancione, facevamo esperimenti con l'energia rinnovabile,...“

Thomas

„...I miei compagni di classe sono stati a Vojsko dal 24 al 28 febbraio. Visto che io non ci sono potuto andare perché mi sono ammalato, i miei compagni mi hanno raccontato tutto. Matej mi ha raccontato che ha imparato a sciare e che per sette volte è caduto dalla sciovia. Lana mi ha raccontato che l'ultimo giorno hanno fatto una gara di sci e lei era arrivata quarta. Thomas mi ha raccontato che un giorno sono andati a vedere degli animali molto strani. C'era anche un serpente di nome Boris. I miei compagni si sono divertiti molto sulla neve e mi dispiace di non esserci stato anch'io.“

Alex

Guarda le foto

TEDEN V DUHU KULTURE

Ob bližajočem se kulturnem prazniku so potekale razne prireditve, v katerih so se vrtčevski in šolski otroci srečali s pesnikom Francetom Prešernom in njegovimi deli.

Učenci drugega triletja italijanske osnovne šole Vincenzo e Diego de Castro so se pripravljali na nastop ob dnevu kulture v Avditoriju Portorož. V tednu, ki se je odvijal pred 8. februarjem, so veliko izvedeli o Prešernovem življenju in njegovih delih. Učenci so tudi poslušali in peli slovensko himno, da bi jo lahko na slavnostni akademiji čim bolje zapeli.

avditorij 2V Avditoriju so bili zbrani učenci italijanske šole in slovenskih šol. Vsi so imeli čudovito priložnost zapeti slovensko himno z znano slovensko pevko Tinkaro Kovač. To je bilo čudovito in izjemno doživljanje kulturnega dne.

Otroci predšolske skupine Farfalle, italijanskega vrtca La Coccinella, pa so v četrtek, 6. februarja, prisluhnili učiteljici slovenščine iz italijanske osnovne šole Vincenzo e Diego de Castro .

Pripovedovala jim je o Prešernovem življenju in jim pokazala tudi nekaj slik na plakatu. Otroci so bili zelo radovedni, saj so učiteljico prehitevali z vprašanji. Kasneje jim je prebrala Prešernovo slikanico Pesem o Lepi Vidi. Otroci so ji z navdušenjem prisluhnili. Kljub zapletenim verzom so otroci zelo dobro razumeli vsebino pesnitve. Izrazili so svoja mnenja in občutke, poustvarjali z ilustracijo. Ilustracije so bile bogate in domiselne. Vzgojiteljica in učiteljica sta bili mnenja, da je bilo srečanje res uspešno in poučno.    

KP

Guarda le foto

Alunni al Centro per gli anziani di Lucia

Gli alunni della IV e V classe di Pirano e della VI e VII di Sicciole hanno portato al Centro per gli anziani di Lucia un po' di allegria e un messaggio d'amore in occasione di San Valentino. Perché l'amore non ha età.

IMG 0424  IMG 0427

MARATONA DEGLI APPELLI DI AMNESTY INTERNATIONAL

photo16-001In occasione del 10 dicembre, Giornata dei diritti umani, la sezione slovena di Amnesty International ha organizzato la maratona di firme che vede coinvolti attivisti, cittadini e varie associazioni in tutti i paesi del mondo. Anche gli alunni dalla IV – IX classe hanno scritto delle lettere e disegnato dei manifesti per l'occasione. Alcuni alunni delle superiori hanno anche preparato delle presentazioni sul lavoro di Amnesty International e sulle figure principali nella lotta per il rispetto dei diritti umani. Quest'anno gli appelli erano rivolti a uomini e donne che non hanno la libertà di esprimere ciò che pensano, di avere una casa, di difendere i loro diritti, che vengono imprigionati o torturati senza motivo.

Guarda le foto