Febbraio dedicato al valore della lingua madre

Il 21 febbraio si celebra la Giornata Internazionale Della Lingua Madre, istituita dall’UNESCO per promuovere la madrelingua, la diversità culturale e il multilinguismo. Una ricorrenza che si inserisce perfettamente tra gli obiettivi dell’Agenda Europea da raggiungere entro il 2030.

Le lingue ufficiali del mondo sono 141, ma tra commistioni, dialetti e varianti locali sono circa 6.700 gli idiomi parlate sul nostro pianeta. Ciò rappresenta un tesoro preziosissimo perché le lingue non rappresentano solo un modo di comunicare, ma riflettono tradizioni, culture e forme di pensiero di un popolo.

La lingua madre è la lingua del cuore, delle emozioni e degli affetti primari. Per un bambino è la lingua delle prime esperienze, dei giochi, delle ninne nanne e dei primi racconti. Il codice materno contiene espressioni e voci articolate che consolano, sgridano, rassicurano, formano, incoraggiano e influenzano la nostra storia e l’immagine del mondo che grazie ad esse ci creiamo.

Noi alla SE Vincenzo e Diego de Castro Pirano dedichiamo tutto il mese di febbraio alla Lingua Madre per conoscere, riconoscere e valorizzare le lingue del nostro vivere quotidiano e riflettere sui cambiamenti in corso nella nostra società. Il valore delle lingue diverse da quelle maggioritarie e la loro importanza vengono riconosciute con difficoltà, la loro tutela e valorizzazione, invece, sono importanti anche per dare contenuti reali alla democrazia.

 

GENNAIO DEDICATO AL VALORE DELLA MEMORIA

Gennaio è stato un mese di riflessioni e apprendimento, dedicato interamente al valore della memoria. Tante le iniziative e attività portate avanti dai nostri insegnanti, anche in collaborazione con l’Istituto dell’Educazione, per sensibilizzare i giovani a tutti gli aspetti del tema della memoria, per aiutarli a sviluppare un pensiero civico e una personalità pensante e per non rimanere indifferenti di fronte al male e alle ingiustizie.

Un percorso di educazione alla memoria risulta assolutamente necessario, vista la realtà dei fatti che abbiamo intorno, viste le notizie che quotidianamente occupano le pagine dei giornali.

La nostra scuola, attraverso il dialogo, la trasmissione di valori e la partecipazione ad eventi e progetti come la visione del film di Claudio Bisio ”L’ultima volta che siamo stati bambini”, il progetto Eksena dedicato all’amicizia e alla tolleranza, laboratori creativi volti al rispetto delle diversità, desidera contribuire ad educare le nuove generazioni, affinché possano costruire una società migliore, basata sulla pace e sul rispetto reciproco.

ISCRIZIONI IN PRIMA CLASSE

In vista delle iscrizioni per l’anno scolastico 2024/2025, siamo lieti di invitare genitori e bambini alle nostre giornate dalle porte aperte, per presentarvi gli ambienti scolastici, partecipare a laboratori creativi, incontrare gli insegnanti e passare qualche ora in nostra compagnia.

Per la presentazione dell’offerta formativa e delle specificità della nostra scuola invece, invitiamo i genitori a partecipare alla riunione, che si terrà a S. Lucia martedì 16 gennaio alle ore 17.00 e a Sicciole giovedì 18 gennaio sempre alle ore 17.00.

Vi aspettiamo!

»L'istituzione scolastica gode del sostegno finanziario del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale della Repubblica Italiana per il tramite dell'Unione Italiana«

Esposizione dei bambini agli schermi: linee guida

Presentazione

Verifica nazionale delle competenze

 

Centro di consulenza per i bambini, i giovani e i genitori dell’Istria